Avere fondamenta stabili (audio)

Sammy ci parla di salvezza, qualcosa che ha a che fare con tutta la nostra persona; Gesù ci chiede di ricordare la Sua opera di salvezza, ciò che Egli ha fatto per la nostra vita.
In Osea 14:4 Dio fa una promessa di guarigione ad Israele, promessa che si adempie per mezzo di Gesù; l’Israele spirituale siamo noi, i figli della promessa fatta ad Abramo, i figli della fede.
Rinnoviamo la nostra mente con la Parola di Dio, con la comunione fraterna, con la confessione.
Allain ci ricorda l’importanza dell’amore, l’amore che Dio ci ha dato è per manifestarsi al mondo, se fai fatica ad amare tuo fratello in Cristo, come farai ad amare gli altri? Come farai a manifestare l’amore di Dio? Il nostro amore deve crescere. Gesù è andato sulla croce non solo per i dodici, ma per tutto il mondo.
Nel messaggio di oggi il pastore Giacomo ci ricorda l’importanza di “costruire la casa sulla roccia”; per costruire una vita su fondamenta solide, che non crolli alla prima tempesta, dobbiamo andare a scavare in profondità; non lasciamo radici velenose nascoste perché prima o poi emergeranno. Se vogliamo che la nostra vita sia stabile preoccupiamoci di metterci i discussione davanti a Dio in modo che Lui possa risanare alla radice la nostra vita. Affrontiamo le radici velenose! Solo così non saranno più in grado di condizionare il nostro presente.
Affidiamoci al Signore!

Buon ascolto!

0:00
0:00
Pubblicato in Messaggio domenicale
Aggiornamenti
Archivio