Il mistero della pietà

Un’altra breve meditazione dal libro “In disparte con Gesù” di A. W. Tozer.
E’ impossibile capire pienamente come sia stata compiuta l’espiazione per i nostri peccati da Cristo sulla croce, l’unica certezza è che è stato Dio ad operare. Quel giorno sulla croce Dio compì il sacrificio supremo affinché i peccati dell’umanità potessero essere perdonati per sempre. Può a giusta ragione essere definito mistero perché non potremo mai capire appieno l’amore di cui siamo stati amati; ma è anche mistero perché è rimasto nascosto nel passato e in Cristo è stato rivelato ed attuato nella pienezza dei tempi; è definito mistero della pietà perché esso stesso è fonte di ogni vera pietà, afferrato dal cuore del credente per mezzo della fede, esso suscita e alimenta la riconoscenza, l’amore per Dio, la libertà e l’ubbidienza filiali, noi l’amiamo perché Egli ci ha amati per primo. Questo mistero dell’amore di Dio inoltre è grande, per la sua maestà, per la profondità del suo contenuto, per l’importanza che ha sui destini eterni dell’umanità. Non capiamo tutte le implicazioni che ha per noi il sacrificio di Cristo, ma ne abbiamo beneficiato in ogni sfera della nostra vita; lodiamoLo quindi per quanto ha compiuto per noi!

Buon ascolto!

Pubblicato in Messaggio domenicale
Aggiornamenti
Archivio